Seguici:    

INDUSTRIA 4.0 E SMART MANUFACTURING: ...E NOI?

Qualcuno definisce il tempo storico come 4° rivoluzione industriale.

Il luogo dove si realizza la smart manufacturing (o industry 4.0) è la SMART FACTORY, dove ha sede la rivisitazione intelligente di tutti gli aspetti che la contraddistinguono:

  • dalla progettazione e costruzione della fabbrica fisicamente intesa, attraverso un processo di razionalizzazione degli spazi e di un loro uso più economico e/o verde
  • al sistema di distribuzione elettrica, pensata per un uso più razionale dell’EE, sino all’idea ultima che la fabbrica non ne sia solo un utilizzatore, ma un eventuale attore della generazione distribuita.

Di cosa stiamo parlando?

La conoscenza del tema è molto bassa: solo il 29% delle aziende italiane sta valutando di fare qualcosa e/o ha già implementato soluzioni riconducibili a questo tema, mentre il 38% non conosce nemmeno il termine.

Il luogo dove si realizza la smart manufacturing (o industry 4.0) è la SMART FACTORY

dove ha sede la rivisitazione intelligente di tutti gli aspetti che la contraddistinguono:

  • dalla progettazione e costruzione della fabbrica fisicamente intesa, attraverso un processo di razionalizzazione degli spazi e di un loro uso più economico e/o verde
  • al sistema di distribuzione elettrica, pensata per un uso più razionale dell’EE, sino all’idea ultima che la fabbrica non ne sia solo un utilizzatore, ma un eventuale attore della generazione distribuita.

Dalla produzione intelligente propriamente detta alla logistica riveduta in un piano complessivo di risorse che tenga assieme risparmi, razionalità  ed efficacia, sino ad un’idea dell’accesso alle attività di fabbrica (mobile) potenzialmente senza più tutti i limiti fisici che siamo abituati a vedere sotto i nostri occhi.

L’architrave di tutto ciò, il meccanismo abilitante, sta nella possibilità  di connettere tra di loro tutte le attività  che ruotano dentro, attorno e fuori dalla fabbrica, attraverso l’uso di tecnologie IT e ICT, consentendo di disporre di nuove e precise informazioni in tempo reale, basate sull’elaborazione dei dati prodotti da tutti processi aziendali, anche quelli che, sino ad ieri, nell’era dell’Industry 3.0., erano indisponibili all’ERP a base del Sistema Informativo aziendale o memorizzati offline, su carta o su fogli di lavoro come excel.

Quali sono le tecnologie digitali attraverso la cui adozione si sta cambiando profondamente il settore industriale tanto da poter definire l’era della 4° rivoluzione industriale?

Il Politecnico di Milano, che ha aperto, da poco, un Osservatorio Smart Manufacturing, divide le tecnologie coinvolte in due grandi gruppi:

  1. uno, più vicino all’IT, formato da IoT (Internet of Things), Big Data e Cloud Computing;
  2. l’altro, più eterogeneo e prossimo al livello operativo, costituito da Advanced Automation, Advanced HMI (Human Machine Interface) e Additive Manufaturing.

Target Cross?

 I nostri contributi si orientano soprattutto sul business process propriamente detto e sulla supply chain.

In particolare si parla di Smart Execution (produzione, logistica, manutenzione, qualità ) grazie ad applicazioni che consentono di raccogliere una serie di dati che aumentare la capacità  e qualità  elaborative e, di conseguenza, il livello di osservazione cosciente dei fenomeni di fabbrica e la loro distribuzione.

.

Lascia un commento

Review

*