Seguici:    

eurosystems
In Eurosystems siamo presenti da oltre 20 anni ed abbiamo attraversato, assieme a loro, tante stagioni dell’informatica gestionale, affrontando diverse problematiche e mantenendo un solido rapporto fiduciarioAndrea Venturoli – Project Manager Four Bytes

EUROSYSTEMS S.p.a.: L' AZIENDA

logo eurosystems

Eurosystems s.p.a. si dedica da più di trent’anni alla produzione di macchine ed attrezzature per la “lavorazione della terra”: motozappe, motocoltivatori, moto falciatrici, tosa- erba (professionali e non), motocarriole ed altro ancora.

Il mercato di riferimento è quello delle superfici contenute: giardini, orti e piccole coltivazioni.

Di conseguenza, l’obiettivo è quello di produrre macchine versatili e facili da usare, senza rinunciare a nulla in termini qualitativi: robustezza e sicurezza nell’uso!

L’azienda è tra i leader nazionali del settore giardinaggio, con 80 dipendenti, 18 milioni di euro di fatturato consolidato ed una quota export di circa il 75%.

Nel 1997 è stata costituita Eurosystems Deutschland GmbH, con sede vicino a Stoccarda, per la distribuzione di macchine e ricambi in Germania e Nord Europa.

Negli anni, sono entrati a far parte del Gruppo Eurosystems aziende come Filippini — progettazione e costruzione gruppi elettrogeni—, ora gestita come un marchio del gruppo, con divisione produttiva “autonoma”, e Garden Italia s.p.a., la cui mission è la distribuzione di macchinari per la lavorazione del verde, oltre che per la lavorazione del terreno. L’headquarter del gruppo è a Luzzara (RE); altre sedi a Boretto (RE) e a San Nicolò a Trebbia (PC).

Le ragioni di una scelta

Eurosystems era già cliente di Four Bytes, poiché utilizzava il sistema gestionale Target II, in ambiente Omnis. Lo scenario era, però, ancora caratterizzato da un livello di integrazione “basso” e da supporto informatico ai processi aziendali non completo.

Poco dopo lo “scavallamento “ dell’anno 2000, la direzione dell’azienda, molto attenta alle problematiche di presidio dei processi manifatturieri, decide di procedere speditamente verso l’adozione di una soluzione gestionale completamente integrata, con particolare attenzione all’automazione delle procedure produttive, di presidio dei magazzini e delle politiche di riordino ad essi collegate.

Nel gestire questa ipotesi progettuale, la famiglia Bovi, titolare dell’azienda e presente anche dal punto di vista manageriale, decide di valutare cosa offra, in tal senso, il mercato; con l’obiettivo di superare una gestione, pur efficace, ma supportata da procedure a “compartimenti stagni”.

Dopo un sopralluogo attento delle opportunità presenti, decidono di ridare fiducia a Four Bytes e di procedere alla installazione di Target Cross, il nuovo ERP proposto alle PMI quale strumento dell’ultima generazione, sviluppato secondo una programmazione orientata agli oggetti, flessibile ed in grado di allocare i dati di tutti gli ambienti applicativi in un’unica base dati.

Questi paiono essere gli elementi che “pesano” nella scelta della soluzione: più ancora che la continuità, avvalora la scelta la “qualità percepita” della proposta Target Cross.

Il progetto

Il progetto, realizzato tra la metà del 2001 ed il 2002, si proponeva, oltre ai già citati obiettivi d’integrazione completa delle procedure, l’introduzione di alcune “gestioni” non attuate sul pre- cedente sistema e/o alcuni migliora- menti sensibili, per automatismi inseriti ed efficienza operativa, quali:

  • una gestione specifica delle disponibilità dei ricambi;
  • una gestione delle matricole;
  • una rilevazione automatica dei versa- menti di produzione a fine linea;
  • l’integrazione con le procedure di logistica interna e di mappatura del magazzino (allora non ancora presenti nella suite Target Cross: limite a cui si ovvierà negli anni successivi);
  • una gestione personalizzata della stampa etichette sull’imballo (Colli);
  • collegamenti remoti con le filiali estere;
  • una maggiore efficacia delle procedure di MRP.

Luca Bovi, che ha seguito in prima persona l’implementazione della soluzione, in un documento di valutazione del progetto, datato 2002, dichiara che l’adozione di Target Cross ha portato ad un “miglioramento nel carico degli ordini” e che “si giustifica (Target Cross) con una completa integrazione tra la programmazione della produzione, gli ordini clienti e la gestione delle giacenze di magazzino”.

…l’ adozione, anche operativa, di strumenti come il “budget di produzione” ed il “GANTT” per aumentare la capacità dell’azienda di procedere, sempre più, in un’ottica di pianificazione di ‘dettaglio‘
Luca Bovi Eurosystems

Sviluppi negli anni, ad oggi

L’attenzione fondamentale è andata, soprattutto ed in linea con la filosofia d’impresa, all’introduzione di una serie di funzioni e/o di personalizzazioni nell’ambito del processo produttivo, della pianificazione delle scorte, della rilevazione dei costi: dalla gestione ad hoc degli ordini di lavoro alla gestione del budget di produzione, da alcune personalizzazioni relative ai cicli “alternativi” all’archiviazione “storicizzata” delle distinte base, con l’opportunità di gestirne il confronto con l’attualità.

Mentre gli aspetti legati alla gestione contabile e ai cicli attivo e passivo hanno, da sempre, utilizzato le funzioni offerte a standard da Target Cross, al di là di alcuni interventi per una gestione più puntuale dell’assicurazione crediti e delle fatture da assicurare e di alcuni interventi sulla reportistica di vendita, integrato, quest’ultimo aspetto, con gli strumenti di business intelligence, implementati già da alcuni anni.

Attualmente, gli sforzi della struttura interna di Eurosystems si indirizzano nella adozione, anche operativa, di stru- menti come il “budget di produzione” ed il “GANTT” per aumentare la capacità dell’azienda di procedere, sempre più, in un’ottica di pianificazione di “dettaglio”.

In una fase di riorganizzazione aziendale, è stato esteso l’uso di Target Cross anche a Garden Italia S.p.a., azienda entrata a far parte del gruppo Eurosystems, ed operativa con le procedure informatiche “di gruppo” dall’inizio del 2011.

Vuoi sapere come potrebbe essere la tua storia di successo?
Chiedici informazioni e costruiamola assieme!

Acconsento al trattamento dei dati personali*
Informativa

Verifica*

Lascia un commento

Review

*