Seguici:    

tema
In TEMA, l’obiettivo di migliorare il supporto alle procedure operative non è mai disgiunto dalla volontà di mantenere un controllo puntuale sui processi che creano valore ed utilità economica.Guido Gamberini – Project Manager Target Cross

T.E.M.A. S.p.a.: L' AZIENDA

tema logo

TEMA SpA (Tecnologie Elettroniche Meccaniche Applicate) nasce nel 1986 a Castelnuovo Rangone (Modena), dall’incontro di tecnici provenienti da diverse esperienze professionali, come azienda produttrice di schede, circuiti e dispositivi elettronici per l’automazione.

Sin dalle origini l’azienda si è posta l’obiettivo di mantenere un approccio collaborativo con la propria clientela, orientandosi quindi nella ricerca e nella realizzazione di nuovi prodotti e di prodotti “on-demand”.

Oggi TEMA festeggia ben 25 anni di esperienza nel mondo dell’automazione.

Nel 1999 e nel 2005 sono state assorbite altre realtà aziendali, quali ASIC ed ELECTRON. Nasce così TEMA Technology Group.

Know-how tecnico e professionalità hanno consentito a TEMA di specializzarsi nella progettazione e realizzazione di pannelli operatore, PC industriali, schede e circuiti elettronici. Oggi, TEMA offre un supporto completo per lo sviluppo e la produzione di sistemi elettronici ed elettromeccanici custom per l’automazione industriale. Gli stabilimenti occupano una superficie di oltre mq. 8.000 ed i dipendenti sono una settantina, oltre ad un certo numero di collaboratori con contratti “atipici”.

Esigenze iniziali

Con la soluzione informativa in uso sino al 2005, TEMA stava affrontando diversi problemi, la cui criticità si faceva crescente al crescere costante delle dimensioni aziendali.

La struttura delle anagrafiche risultava scarna e scarsamente idonea ad accogliere i dati necessari alle gestioni topiche dell’azienda.

L’integrazione operativa tra ufficio acquisti e reparti produttivi non era garantita.

L’uso dell’MRP era estremamente limitato.

Questa situazione comportava un supporto limitato alle politiche d’acquisto e alle procedure di pianificazione.

Il ché assume un valore esiziale in aziende nelle quali il valore di componenti e materiali sia la voce di costo, di gran lunga, più rilevante.

tema elettronica

Le ragioni di una scelta

TEMA ha effettuato una vera e propria software selection; in un primo tempo utilizzando unicamente risorse proprie e, in una seconda fase, col crescere della convinzione di quali ricadute positive possa generare l’introduzione di un sistema gestionale integrato, utilizzando i servizi di una società di consulenza.

Dopo aver verificato un certo numero di proposte, tra quante si orientano al mercato delle PMI manifatturiere, l’attenzione di TEMA si è rivolta a 2 soluzioni di tipo ERP, d’impronta nazionale, garantite da una larga diffusione e da una solida distribuzione, tra le quali Target Cross e, quale potenziale fornitore, SDG Four Bytes.

L’analisi di prodotto aveva posto i due concorrenti su un piano di sostanziale equilibrio.

La scelta ha privilegiato, in questo caso, il fornitore, SDG Four Bytes, che, a detta dei funzionari TEMA coinvolti nella scelta, ha messo in campo un approccio al progetto e un’immagine di competenza che l’ha fatto preferire, anche in ragione dell’idea che il progetto di “informatizzazione” di TEMA andava visto come un progetto di lungo periodo.

tema circuiti stampati

Il progetto

Il progetto di informatizzazione di TEMA, così per come è l’attuale “sistema informativo”, è avanzato per step successivi, partendo dall’implementazione della dorsale, che rendeva gli utenti e l’azienda in grado di gestire le procedure fondamenta- li con l’obiettivo, comunque presente, di agevolare un miglioramento nell’organizzazione dei processi ed ottenere una riduzione dei tempi di consegna.

Quindi, inizialmente, oltre all’ovvia gestione contabile, l’integrazione tra gestione del ciclo attivo e di quello passivo con la gestione del magazzino e la generazione di distinte base.

L’introduzione di Target Cross ha tenuto conto dell’esigenza, dal 2007, dell’integrazione con la gestione dei magazzini automatici di cui TEMA si è dotata.

Dopo una fase di stabilizzazione del sistema e di affinamento nella valutazione di quale supporto fosse più adatto al raggiungimento degli obiettivi di fondo, si è proceduto all’implementazione dei moduli e delle procedure che stanno dando reale valore al progetto complessivo.

Un esempio per tutti: dall’originaria ipotesi (parzialmente realizzata) di introdurre un configuratore di prodotto, si è preferito dare spazio, nel prossimo futuro, ad un modulo ulteriore –Network di Commessa-,  che consente una gestione del “progetto/ commessa” attraverso la definizione dei flussi propri, attraverso la gestione delle interdipendenze di processo e, comunque, attraverso una raffronto tra costi preventivi (offerta), preventivi consolidati (ordine) e consuntivi.

  • gestione dell’MRP come cardine delle scelte di pianificazione degli acquisti;
  • la gestione della produzione, attraverso la generazione degli ordini di produzione, il controllo degli avanzamenti e la gestione delle distinte base;
  • la gestione dell’ingresso materiali e merci, attraverso QCross, un modulo dipartimentale di Target Cross, di cui, durante il 2012, si attiveranno anche le funzioni di gestione delle “non conformità”. Ad aprile 2011 TEMA ha ottenuto la certificazione secondo gli standard UNI ENI ISO 9001-2008.
  • Nel corso del 2012, potrebbe essere introdotto R.A.P., il modulo per l’acquisizione e l’elaborazione dei dati relativi alle lavorazioni incorso, allo stato delle macchine e alle attività degli addetti di fabbrica.
tema 3
tema poduzione

Valutazioni sul progetto e sulla soluzione

Il maggior controllo sui processi di produzione del valore è senz’altro un obiettivo raggiunto, ed ancor più lo sarà con l’introduzione dei moduli per il network di commessa e per la business intelligence (Business Cross), il pieno utilizzo di QCross e l’estensione dell’uso del CRM.

Il management di TEMA ha trovato conferma della competenza dei consulenti di SDG Four Bytes, ed anche della loro capacità di gestire un progetto nel quale sono state introdotte diverse modifiche alla “pianificazione” iniziale, superando positivamente i rischi potenziali che questo comporta.

Vuoi sapere come potrebbe essere la tua storia di successo?
Chiedici informazioni e costruiamola assieme!

Acconsento al trattamento dei dati personali*
Informativa

Verifica*